"Passavamo sulla terra leggeri come acqua... come acqua che scorre, salta, giù dalla conca piena della fonte, scivola e serpeggia fra muschi e felci, fino alle radici delle sughere e dei mandorli" Sergio Atzeni - Passavamo sulla terra leggeri

mercoledì 14 marzo 2012

Avere 2 figli è conveniente?

L'altro giorno a mio marito è stata posta questa domanda "Avere due figli è conveniente?" e lui ha risposto: "Beh si, in fondo è come averne solo uno".
Di primo acchito mi è venuto da rispondere che non è esattamente come averne uno, il peso è raddoppiato, soprattutto se come noi hai deciso di farli vicini d'età, e la fatica è raddoppiata.
Poi ho analizzato meglio la domanda e in realtà, si, inizio a pensarla come lui, in realtà è davvero come averne uno, più o meno.
Mi spiego meglio.

Quattro anni fa, quando aspettavo il mostro n. 1, folgorata sulla via da questo, decisi di acquistare i pannolini lavabili, e mio marito mi diede retta ;) (sono fortunata!)
Li abbiamo usati, strausati, lavati e stralavati, e li stiamo ancora usando con la piccola, e posso dire che abbiamo davvero risparmiato, per cui, si, col secondo figlio è stato conveniente averli comprati per il primo.
I vestiti, beh, che ve lo dico a fa'?
E' ovvio che la sorella si è vestita da maschietto, e si veste tuttora da maschietto, tranne qualche volta in cui le metto dei vestitini, di cui va molto fiera e si pavoneggia come una signorina qual'è, e le scarpe da femminuccia, quelle non le molla proprio (scarpeeee la follia della donna, il bisogno di scarpeeeee....)
Non so se avrei avuto il coraggio di vestire il fratello da femminuccia se avessi avuto lei per prima! Anche se lui era il classico bambino col visino angelico, scambiato sempre e comunque per femminuccia, nonostante fosse vestito da maschio!!
Tutte le cose utilizzate col primo sono passate ovviamente a lei: trio, passeggino, lettino, seggiolone, sdraietta, palestrina gioco... insomma tutte quelle cose inutili e utili che si usano il primo periodo.
Non senza traumi da parte del fratellino che si è visto "rubare" tutto ed è rimasto traumatizzato, infatti quando era piccola la voleva buttare, ora pensa solo a come potrebbe pestarla senza essere visto da noi :)
La cosa più conveniente di tutte, ma ovviamente è un'arma a doppio taglio, è "il contratto di copia" come lo chiamiamo io e mio marito (grazie Leo Ortolani!!)
La sorella vuole fare tutto quello che fa il fratello maggiore, nel bene ma soprattutto nel male, meno male che lui è decisamente più tranquillo di lei, anche se molto spesso è lei che si inventa cosa fare e lui la segue!
Tutto ciò è molto comodo quando devi insegnargli le cose, fai lavoro in meno ;)
Faccio un esempio, quando il fratello aveva 2 anni e mezzo ho iniziato a togliergli il panno, lei che all'epoca aveva solo 10 mesi voleva stare sul vasino accanto al fratello (a malapena riusciva a stare seduta senza essere appoggiata, infatti dovevo reggerla il primo periodo, non stava nemmeno in piedi da sola, ha imparato la settimana dopo) ora avvisa quando deve farla e non ci si siede se non deve, però utilizza la cosa se non vuole ad esempio andare a nanna, tipo che mi dice che deve fare la pipì e con la scusa ritarda l'ora della nanna e sta seduta sul vasino a leggere....
Però credo che non farò la fatica che ho fatto col fratello, che ci ha messo 7 mesi per capire che la cacca andava fatta nel vasino sempre!
Mangiare? Praticamente si è svezzata da sola, mai assaggiato pappe in vita sua, voleva quello che il fratello aveva nel piatto! E io ovviamente l'ho accontentata :) (grazie Piermarini!)
Questo è servito anche col biberon. Dal momento che la signorina idrovora alla tenera età di 9 mesi si svegliava almeno 5/6 volte a notte, se andava bene, e vista l'esperienza col primo, eh eh, ho pensato 'moh questa sicuramente nonostante mangi ha fame' e infatti... abbassarsi a prendere il biberon le sembrava troppo, nonostante fosse pubblicizzato come un super biberon simil tettina, lei conosceva la differenza, eccome!!
Il "contratto di copia" è servito anche in questa occasione! A nanna col biberon vicino al fratellino nel letto, e anche il biberon va giù...! Evviva!!
Ovviamente non è tutto rose e fiori. I primi sei/nove mesi sono stati pesanti. Quando mangiava una (alla tetta) doveva mangiare anche l'altro (a tavola), e se ero sola in casa, come spesso capitava, era uno spasso, urla a destra e sinistra, e se dovevo preparare da mangiare idem.
Questo momento della giornata era il peggiore, quando certe mamme mi dicono che i loro figli non mangiano mi chiedo sempre se sia vero, e anche se lo vedo coi miei occhi non riesco a capacitarmi, ai miei due figli sembra sempre che non gli diamo da mangiare, hanno sempre fame, soprattutto nel momento in cui io sto preparando da mangiare (il nano grande quando era piccolo lo chiamavo la "fame nel mondo" visto che urlava all'impazzata ogni volta che aveva fame). Vengono lì da me questuanti e iniziano "qualcosa da mangiare, qualcosa da mangiare" (il più grande), gesto di infilarsi le dita in bocca e mangiare (la piccola). Scena memorabile è stata quando mio figlio in un negozio di dolci e caramelle, alla tenera età di 2 anni ci chiese "qualcosa da mangiare, qualcosa da mangiare" e noi "qui non hanno niente da mangiare amore" (bastardi dentro) ero un pò contro dargli caramelle a quell'età, e infatti la sorella mangia nutella, caramelle e cioccolato :) ahahah che coerente che sono....
Se devo uscire da sola con due è più pesante, anche se devo andare al parco, sono due da sorvegliare ora che camminano e non sempre vogliono andare sullo stesso gioco.
Quando erano più piccoli avevo comprato il passeggino gemellare, nonchè la fascia mei tai per trasporto neonato (che va bene finchè il nano pesa poco, ma poi o hai dei muscoli della schiena forti oppure il mal di schiena è assicurato!) e così riuscivo a essere un pò indipendente e uscire insieme a loro. Certo finchè sono piccoli sono un pò delle palle al piede, come li chiamo io, perchè sei limitato nei movimenti e negli spostamenti (però basta attrezzarsi!)
Un'altra cosa un pò negativa è che dobbiamo avere molte cose doppie, perchè quello che ha uno deve averlo anche l'altra, contemporaneamente....che so, i pastelli, i libri per disegnare, (e basta perchè altrimenti usciamo noi da casa e rimangono solo i libri e i giochi).
Ovviamente abbiamo due vasini, però uno di questi è da viaggio ;) così ce lo portiamo sempre in giro e a casa lo usa la piccoletta.
Quindi si, fare il secondo figlio per me è stato certamente conveniente, anche se ha i suoi lati negativi, però quelli positivi sono sicuramente maggiori.
Vederli giocare insieme per 30 secondi non ha prezzo...

7 commenti :

  1. Sono d'accordissimo con te...noi Effi lo chiamiamo Mister Seconda mano e in effetti crescere lui è stato meno ansioso che crescere Tigro visto che appunto, anche da noi la differenza d'età e minima e quindi per evitare che Tigro risentisse della presenza del fratellino, lo abbiamo seguito molto meno con la differenza che lui ora è mooooolto più sveglio ed indipendente del primo!!! Un bacio e complimenti per il blog è carinissimo!!

    RispondiElimina
  2. :) si praticamente si crescono da soli, e anche la nostra piccoletta è molto più sveglia e indipentente del fratello :)

    RispondiElimina
  3. condivido tutto, soprattutto la fase dell'allattamento, non dimentichero' mai i momenti in bagno con Federico mentre allattavo Nicola, povero Nicola!!pensa a me che ho fatto circa 16 viaggi l'anno scorso, andata-ritorno Arezzo-Londra, con entrambi e le valige!!
    pero' adsso che uno a 5 anni e l'altro quasi 3 si divertono insieme e io sono piu' libera, un vero sollievo...e ora che sto aspettando il terzo? pensi che fara' gia' la pipi' nel wc?mangera' con forchetta e coltello? si allaccera' la camicia da solo?...conto sill'aiuto degli altri due!!

    RispondiElimina
  4. Hai ragione...ricordo ancora quando allattavo Nicola, con Federico in bagno, povero Nicola!!
    pensa, che l'anno scorso ho fatto piu' di 16 viaggi da sola con loro, Arezzo-Londra, con valigie e zainetti!!pero' vederli giocare ora insieme ' una bella soddisfazione!
    Penso al terzo in arrivo...che dici? fara' gia' la pipi' nel wc?mangera' con forchetta e coltello?si allaccera' la camicia da solo?conto sull'aiuto dei fratelli maggiori...

    RispondiElimina
  5. capisco, i viaggi da sola con due pargoli sono un vero incubo, che faticaccia, io per fortuna ne ho fatto solo uno da sola solo con uno dei due, ma è stato massacrante!
    E anche a me capitava di dover allattare mentre l'altro era in bagno sul vasino che voleva me e solo me, ma vabbè il tempo passa così in fretta :)
    vedrai il 3° in arrivo si crescerà decisamente da solo :D

    RispondiElimina
  6. Io il pensiero del secondo inizio vagamente a concepirlo ora che la prima ha 4 anni..non so se questo post mi incoraggi o meno però..! :-)

    RispondiElimina
  7. Il primo anno è stato massacrante :( nel vero senso della parola, a partire dal 5° mese della panzotta non ho potuto prenderlo più in braccio poveretto, però ora è bellissimo, vederli giocare insieme è fantastico, e quando c'è lui lei praticamente non mi cerca, come invece fa quando non c'è.
    Il primo periodo che avevo lui ero ossessionata da varie cose: tipo gli parlavo un sacco pensando che non avrebbe imparato a parlare se non gli avessi parlato (maledetti ormoni e maledette idee di gente scema che crede di darti consigli e invece sta solo facendo danno), gli stavo sempre a elencare colori, animali, versi degli animali (come una scema), non che non lo faccia anche ora, però ci pensa lui :)

    RispondiElimina

Non mi piace fare la questuante, per questo ho ingaggiato le "due palle al piede" che sono bravissime: "Lassia un commento, lassia un commento, lassia un commento pe favvore gggrazie"