"Passavamo sulla terra leggeri come acqua... come acqua che scorre, salta, giù dalla conca piena della fonte, scivola e serpeggia fra muschi e felci, fino alle radici delle sughere e dei mandorli" Sergio Atzeni - Passavamo sulla terra leggeri

mercoledì 30 maggio 2012

Una gonna per Caia

C'è mia madre che ogni volta che vede Caia dice "ma questa bambina è sempre vestita da maschietto? Non la vediamo mai con una gonnellina o un abitino"
e vabbè, al di là del fatto che ho imparato a lasciar passare da un orecchio all'altro quello che gli altri dicono, riesco ad andare dritta per la mia strada per cui queste parole lasciano il tempo che trovano, anche perchè sui consigli sbagliati (seguiti) potrei scrivere un intero rotolo di carta igenica (forse solo uno non basterebbe) e per il momento quella mi serve per pulire i culetti rosa dei due pargoli.
Però queste parole stimolano in me la voglia di fare, creare con le mie mani, chissà perchè?
Avere una femminuccia che gira per casa stimola la mia voglia di creare degli abitini per lei e non quella di compraglieli, vai a capire la mente umana!

Ecco che allora ieri pomeriggio, mentre Miyazaki imperversava e faceva da tata non del tutto improvvisata per Caia, Deddè nel frattempo rompeva le scatole al padre in ufficio, ho avuto il tempo per creare una fantastica gonna (a mio parere ;) ) per la piccola panzer.
Fantastica perchè è costata 2 ore di lavoro e al massimo 5€, ma la soddisfazione di averla fatta io è impagabile!!

Sono partita da due federe, si proprio due federe per cuscino, una a fiori comprata in super offerta al costo di 4€ alla U.P.I.M (l'idea della gonna me l'ha data proprio la fantasia di questa federa) e una arancione regalatami al mercatino dal mio pusher di tappeti e biancheria per la casa di fiducia :)





L'idea era di seguire questo tutorial ma poi mi son fatta prendere la mano, e ho fatto di testa mia, nel senso che ho preso le misure di Caia e ho rimpicciolito un pò quelle indicate sul blog di Jennifer.
Ho scucito le due federe e tagliato i vari pezzi.

Ho tagliato il pezzo più grande dalla fantasia a fiori, che andrà poi a costituire la gonna vera e propria, e poi un pezzo lungo da quella arancione, che andrà a costituire la balza.

Ho fatto delle pence al pezzo arancione più lungo, in modo che fosse pari con quello a fiori e poi cucito.


A questo punto ho piegato il lato superiore e cucito lasciando lo spazio per inserire l'elastico, inserito l'elastico e unito i due lati et voilà la gonna è pronta per essere indossata :) 

Eh si questi che si vedono sotto il tavolo sono i miei piedi nudi, non mi vergogno di mostrarveli in tutta la loro nudità, e si son brutti (a me pare), ma tantè...

La modella scappa e non si ferma un attimo per farle una foto decente.
La gonna è approvata, anche se le misure di Jennifer avevano un loro perchè :D 
però abbiamo forse trovato un modo per impedire a Caia di arrampicarsi....uhmm non credo +lol+

14 commenti :

  1. "sui consigli sbagliati (seguiti) potrei scrivere un intero rotolo di carta igenica" questa frase è bellissima purtroppo! La gonna è ancor più bella ^___^ Miyazaki nonno dell'anno :D
    baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eheh... e infatti a sbagliare son bravissima da sola!
      grazie :) eh si Miyazaki piace tanto anche a me, non mi stanco mai guardare nessuno dei suoi bellissimi film ^___^
      besos

      Elimina
  2. Tutta la mia totale ammirazione io non sono in grado di attaccare neanche un bottone :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie :) a me basta poco, non so perchè credo di avere una dote innata, anche se poi tendo a fare di testa mia e sbaglio qualcosina, ma sbagliando s'impara no? :)

      Elimina
  3. Bella, che brava!! La federa a fiori mi sembrava familiare, poi mi sono ricordata che ho un bel copripiumino con la stessa fantasia!!! ;-))

    RispondiElimina
  4. Grazie :)
    non ho resistito di fronte a questa bellissima fantasia, che se poi vai a cercare nei negozi di tessuti non la trovi o la trovi a peso d'oro per cui quando vedo qualcosa che mi piace lo prendo con l'intento di sfruttarlo anche in altro modo ;)

    RispondiElimina
  5. Che bellina la gonnina, su dai ora anche la magliettina!!!!! :D :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. piano piano...mi sto ancora specializzando ;)

      Elimina
  6. Ma che forte! Il riciclo di federe. Sei bravissima...io per la mia Preziosetta mi ero dedicata a cucire solo (semi)vestiti per le sue Barbie. E gia' li' ho fatto parecchi danni. Erano delle sfigate quelle poverine...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, è comunque bello vedere nascere qualcosa di diverso dal riciclo, la parte che mi piace di più è la sfida ;)
      anch'io sto tentando di farle i vestiti per le bambole però non me le molla un attimo per prendere le misure :D

      Elimina
  7. Invidiiissima!! Bravissima!! Dalla mia wish list e' uscita la reflex ed e' entrata la macchina per cucire. Mi piacerebbe tantissimo imparare!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie :) io anni fa non avrei mai detto che mi sarei appassionata così tanto al cucito, e invece nella vita non si può mai dire! Ha inoltre un enorme potere "terapeutico" nell'aumentare l'autostima. Io sto imparando praticamente da sola seguendo tutorial su internet e sui libri, però c'è da dire che credo di avere un talento innato o magari trasmesso "geneticamente" dalle mie due nonne che erano sartine, oltre alla passione ovviamente ;)

      Elimina
  8. Bravissima!I miss a girl! Impazzirei a cucire per lei!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie :) eheh...si con la femminuccia è tutta un'altra cosa ;) però anche per lui creo (pupazzi e giochi) :)

      Elimina

Non mi piace fare la questuante, per questo ho ingaggiato le "due palle al piede" che sono bravissime: "Lassia un commento, lassia un commento, lassia un commento pe favvore gggrazie"