"Passavamo sulla terra leggeri come acqua... come acqua che scorre, salta, giù dalla conca piena della fonte, scivola e serpeggia fra muschi e felci, fino alle radici delle sughere e dei mandorli" Sergio Atzeni - Passavamo sulla terra leggeri

mercoledì 25 luglio 2012

Blogstorming: la magia dell’estate

L'estate ha sempre avuto una doppia valenza per me, amore e odio.
Adoro l'estate, adoro andare al mare, adoro la luce fino alle 9 di sera, adoro il suono dei grilli e delle cicale, adoro avere pochi vestiti addosso, adoro camminare a piedi nudi.
Adoro l'estate nel mio paese.
L'estate è il momento in cui mi manca di più in assoluto.
Adoro le sere d'estate quando c'è quella luce particolare, e chissà perchè la ritrovo solo al mio paese, qui dove abito ora non c'è, Lui dice perchè siamo a un parallelo di distanza, ma so che non è così, o per lo meno non è dovuto tutto a quello.
Quella luce è dentro al mio cuore ed è casa mia, qui non c'è perchè non mi sento a casa.
Per me l'estate è profumo e colori.
Adoro il profumo dell'estate in campagna.
Quando torno a "casa" al paese è quello che più mi colpisce, il miscuglio di odori, fieno, finocchio, mirto, cisto, bella di notte, olivo e oleandro.

Adoro i colori dei fiori di belladonna, così sgargianti come il loro profumo.
Il giallo intenso delle campagne e il contrasto col verde delle foglie.
Adoro i colori del mare.
Quegli azzurri così intensi, che se penso che in certe lingue esiste solo la parola "blu" invece che le tante parole che abbiamo noi per indicare le variazioni di questo bellissimo colore, credo di essere veramente fortunata a vederlo quasi tutti i giorni.
Colori che tolgono il fiato e che a volte si confondono col cielo.


Ma l'estate è anche caldo afoso, soffocante e umido, quello che mi butta giù, non mi fa sollevare nemmeno un braccio e mi fa sentire uno straccio.
Odio.
Per fortuna nella nostra terra per la maggior parte dell'estate soffia il maestrale, e quando c'è è una vera delizia.
Anche con 35° se c'è il maestrale io sto bene e ringrazio!

L'estate è anche allergie.
E per una che è nata in campagna e che la ama così intensamente è una vera tortura essere allergica al fieno, all'assenzio e a chi più ne ha più ne metta.
Però ci ho convissuto e continuerò a conviverci (anche se per l'allergologo che mi fece le analisi anni fa a quest'ora dovrei già essere morta!! "come ha fatto ad arrivare fino ad ora così?" mah me lo chiedo anch'io...).

Da quando sono qui l'estate è cambiata, sono un pò meno libera di vagare per le campagne, non si sente nessun odore, a parte quello dello smog, dello stallatico e della plastica bruciata :(
Inoltre da quando abbiamo i bimbi, i pomeriggi d'estate è tornata a vivere "sa mama 'e su sole" della mia infanzia (figura mitologica utilizzata in Sardegna per impedire ai bimbi di uscire sotto il sole cocente dell'estate), e quindi le uscite fino a una certa sono precluse.
Quest'estate però ha una magia particolare.
Deddè e Caia giocano insieme felici, certo hanno momenti in cui litigano per cose futili e se le danno pure, però vederli correre e ridere insieme è bellissimo.
Sentire le loro risate mentre giocano a nascondino o mentre si inseguono è un toccasana per questa mia estate in cui ho poco tempo per loro e troppo tempo per il lavoro.
Vederli al mare che giocano con le onde anche se solo per poche ore è davvero rinfrescante!
Ma il regalo più bello di quest'estate è vedere Deddè che ha riposto l'ascia di guerra (anche se è sempre li vicino) nei confronti della sorella e del suo amichetto, e dei suoi simili in generale.
Vederlo giocare insieme a lei o insieme al suo amichetto, vederlo prestare un suo gioco e fargli posto nel suo "castello" è rincuorante, e mi fa capire che ci voleva solo del tempo.
Certo gli attriti non mancano ma mi sembra davvero che rispetto all'anno scorso abbia fatto passi da gigante.
E lui che l'anno scorso aveva paura di tutto e di tutti, che urlava quando un altro bambino gli si avvicinava, che non voleva nemmeno mettere un piede dentro l'acqua, quest'anno ci sorprende ogni giorno!
Bellissima Estate!

Questo post partecipa al blogstorming

2 commenti :

  1. Anche per me l'estate è soprattutto profumo :)
    Forse perchè anch'io sono cresciuta in campagna

    RispondiElimina
  2. Si credo che l'estate in campagna sia uno dei momenti più belli che ci siano per quel che riguarda i profumi, io l'adoro :)

    RispondiElimina

Non mi piace fare la questuante, per questo ho ingaggiato le "due palle al piede" che sono bravissime: "Lassia un commento, lassia un commento, lassia un commento pe favvore gggrazie"