"Passavamo sulla terra leggeri come acqua... come acqua che scorre, salta, giù dalla conca piena della fonte, scivola e serpeggia fra muschi e felci, fino alle radici delle sughere e dei mandorli" Sergio Atzeni - Passavamo sulla terra leggeri

mercoledì 10 ottobre 2012

Stoicismi

Deddè ieri ci ha detto che la maestra l'ha messo in punizione.
"E come mai?" chiedo io, "cosa è successo? cosa hai fatto?"
"Ho rubato un gioco che aveva un altro compagnetto"
"Mh, che strano non lo fai mai", faccio io ironica, dato che è il suo sport preferito quando "gioca" con la sorella.
"E in cosa consisteva la punizione? dovevi stare in un angolo" provo a immaginare io
E lui "Si. Poi mi stavano per uscire le lacrime però io non le ho fatte uscire, no no" O_O

Allora è solo fuori che fa lo stoico, a casa frigna per ogni cosa :(

11 commenti :

  1. ti seguo e spero ricambierai...
    http://www.5minutiearrivo.com

    RispondiElimina
  2. A casa frignano perche' sanno che noi mamme cediamo facilmente alle lacrimucce. Furbetti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quelle di Deddè più che lacrimucce sono lacrimoni e urla che a volte invece che intenerirmi mi fanno arrabbiare di più :( , credo che a casa si senta decisamente più libero di esprimere le sue emozioni che sono sempre molto amplificate!

      Elimina
  3. eh eh! a scuola da nana i bambini in punizione li fanno sedere su una sedia grande ( a detta di nana) a pensare :)
    che uomo deddè, proprio un duro!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eh eh, il bello è che se provi a ripetere la tecnica a casa difficilmente funziona :(
      lui è un duro col cuore di burro +cuore+

      Elimina
  4. A casa sono più liberi di lasciar fluire i sentimenti che li abitano, perchè sanno che nessuno li prenderà in giro per questo (o meglio se lo fanno è perchè lo sanno :) ). E a volte queste emozioni sono così potenti che ne sono travolti.
    Che autocontrollo. Accidenti però questa società che li rende "uomini duri" già così piccoli...

    C'è un libricino che secondo me potrebbe esservi utile, te ne linko una recensione molto approfondita http://lamiadolcebambina.blogspot.it/2012/05/il-venerdi-del-libro-jolanda-stefano-e.html?showComment=1338030227054#c4662847385076159607
    Se poi l'argomento "comunicazione dei sentimenti" ti interessa io ne ho parlato un bel po' :) ciao!

    ps: ero già convinta di esser venuta a trovarti, sarà la vecchiaia...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo so infatti in genere non cerco mai di reprimerle, certo a volte le urla sono fastidiose, ma mi darebbe più fastidio chela reprimesse e nascondesse, preferisco che esprima le sue emozioni, che sono sempre al massimo, anche quelle positive, quando era piccolo, e anche adesso ma in misura minore, "sbatteva le ali" cioè muoveva tantissimo mani e piedi come se avesse le ali, c'era qualcuno che faceva domande sul perché facesse così, sul perché si arrabbi tantissimo per le cose oppure che cercava di minimizzare o soffocare, io non l'ho mai fatto, non mi piace, è bello che sia così perché è una sua caratteristica, avere passione ed entusiasmarsi ci sarà tempo per frenare e contenersi, per ora preferisco che le sue emozioni siano così libere e forti! Grazie per il consiglio andrò a leggere.

      Elimina
  5. ho copiato il link ai commenti per errore, puoi togliere uttto quello che c'è dopo .html :)

    RispondiElimina

Non mi piace fare la questuante, per questo ho ingaggiato le "due palle al piede" che sono bravissime: "Lassia un commento, lassia un commento, lassia un commento pe favvore gggrazie"