"Passavamo sulla terra leggeri come acqua... come acqua che scorre, salta, giù dalla conca piena della fonte, scivola e serpeggia fra muschi e felci, fino alle radici delle sughere e dei mandorli" Sergio Atzeni - Passavamo sulla terra leggeri

martedì 30 luglio 2013

Ci vorrebbe un babel fish per trascrivere i pensieri

Scrivo poco, ho tante cose in mente, ma poi quando vado a metterle sul foglio virtuale mi dimentico cosa volevo dire, e si che ci vorrebbe davvero il traduttore/trascrittore di pensiero tipo un babel fish che prende i nostri pensieri e li mette su carta, virtuale ovviamente, se no che gusto c'è.

Che poi Lui mi dice guarda che esistono le note vocali sul tuo itel e lo so, ma non riesco a registrarmi, che poi dovrei sbobinarmi e l'operazione richiede tempo, come quando studiavo e preferivo prendere appunti piuttosto che registrare, che registrare era comodo ma poi dovevo trascrivere le cose e facevo il doppio del lavoro.

Insomma, sarà il caldo, sarà l'apatia, sarà che ultimamente i miei pomeriggi si sono ridotti a dire ai due di far silenzio e riposare che altrimenti la vicina rompiballe sale a dirci di farli smettere che lei ha la stanza da letto proprio sopra la loro e perché li abbiamo messi proprio sopra la sua camera da letto? Ci scusi tanto ma ci siamo dimenticati di chiederle la planimetria del suo appartamento prima del trasloco.

Che poi mia madre faceva esattamente come me ora, ci metteva a riposare, per avere un po' di riposo anche lei, noi facevamo casino e passava tutto il tempo a dirci di riposare. La dura legge del contrappasso!

Ecco che le tante cose che mi frullano in testa svaniscono al contatto con la tastiera.

In compenso almeno quest'anno non stiamo chiusi in casa, evviva!!!! Un po' di mare quando ci pare (la fortuna di averlo a 20 minuti e avere una sorella/zia che ci fa compagnia!), non tutti i giorni perché Deddè ha la protesta facile quando si tratta di uscire di casa, che poi è felicissimo quando siamo li, però prima di uscire sta li a rompere e perché mamma siamo sempre in giro, decidi sempre tu di uscire, e mamma domani mattina non andiamo al mare perché io sono impegnato a giocare, fosse per lui passerebbe ore a guardare la tv o giocare col computer (eh eh ,ma i videogiochi per ora li ho banditi) oppure a giocare dentro casa, mentre Caia è tale e quale a me vorrebbe stare sempre in giro!

Il marito invece si sta dedicando interamente ai lavori di adeguamento dei locali che hanno richiesto davvero più opere del previsto e che lo stanno facendo combattere un po' con la burocrazia e la voglia di scappare subito dalla nazione (santo subito Lui!)

Vi lascio con questa bella immagine rinfrescante :)

 

8 commenti :

  1. Che bello avere il mare a venti minuti....io devo fare quasi 3 ore di macchina....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh si è una fortuna, anche nell'altra città lo avevo a 20 minuti ma alla fine andavo poco da sola, con due bimbi piccoli non ce la facevo proprio

      Elimina
  2. Anche qui il mare e' una chimera... goditelo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, ne prendo un pò anche per te amica ;)

      Elimina
  3. Nonsonoinvidiosanonsonoinvidiosanonsonoinvidiosa...
    <3 Babelfish!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E poi te con quella nebbia :(
      <3 Babelfish lo adoro, quasi quanto la mitica traduttrice di Star Trek ;)

      Elimina
  4. anche io scrivo mentalmente i post e poi non li trascrivo..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci vorrebbe davvero quel Babelfish allora ;)

      Elimina

Non mi piace fare la questuante, per questo ho ingaggiato le "due palle al piede" che sono bravissime: "Lassia un commento, lassia un commento, lassia un commento pe favvore gggrazie"