"Passavamo sulla terra leggeri come acqua... come acqua che scorre, salta, giù dalla conca piena della fonte, scivola e serpeggia fra muschi e felci, fino alle radici delle sughere e dei mandorli" Sergio Atzeni - Passavamo sulla terra leggeri

giovedì 19 dicembre 2013

Le feste alla scuola

Lo ammetto, anche io il primo anno mi sono sciolta in brodo di giuggiole nel vedere scorgere da lontano dietro un miliardo di teste che fotografavano, Deddè vestito da simil angioletto che cantava non muoveva nemmeno le labbra impaurito davanti a tutta quella gente.
Eh si devo dire che è davvero bello vedere questi piccoli in mostra, eh si è quello che mi sembravano, la mostra del più bravo a cantare o a piangere, a seconda dei casi.
Nella vecchia scuola, dati i casi di nonne esaltate per vedere i loro piccoli John Lennon in erba, era stata tassativamente imposta la partecipazione di un solo genitore, e anche lì c'erano comunque genitori in delirio da performance canora del figlio.
In questa nuova scuola invece si evitano recite, canti davanti ai genitori e recite di poesie davanti allo spettatore non pagante.
Si evitano addirittura le feste coi genitori a scuola!!
Cosa che a qualche mamma non va per niente giù.
E infatti "Invadenza", domani, mentre i bambini faranno festa, ha detto che si imbucherà per mangiare qualcosa (Ma stai sempre a magnà? a scrocco, dato che racconta di andare in giro per feste dove si mangia abbondantemente).
Insomma non vedo la necessità di partecipare alla festa della scuola insieme a loro, soprattutto per mangiare un paio di pasticcini!
Sono io la stramba? Può darsi.
Di noi ne avranno a nausea in tutte queste feste, lasciamoli festeggiare un po' da soli, coi loro simili, senza che noi stiamo intorno a controllarli.
Insomma lasciamoli un po' liberi di fare i bambini da soli.
Le canzoni di Natale le cantano felicemente tra di loro, e non per mostrare a noi quanto sono bravi, ogni tanto ce le cantano a casa ma senza costrizioni e soprattutto con felicità, ed è questa la cosa che apprezzo di più.

6 commenti :

  1. sono assolutamente d'accordo. O forse dovrei dire ero assolutamente d'accordo. Fino all'altro ieri. Quest'anno la recita di Pietro è stata bellissima. E sì, lui ha cantato tutto invece di piangere disperato come lo scorso anno, ma è stato strano, come se ci fossimo solo noi. Non so bene cosa abbiano fatto gli altri bambini perchè guardavo solo lui. E lui ha guardato solo noi. Non so se sia stato il più bravo ma so che si è divertito. E quindi anch'io.

    RispondiElimina
  2. Sai cos'è, è che non sopporto le forzature, non ho ben specificato che tante mamme richiedono alle maestre la recita o la festa forzata, ecco non lo sopporto, se le maestre hanno deciso di adottare questa politica son felice e la rispetto, non voglio impormi, come ad esempio ha fatto questa mamma che ha richiesto a gran voce la festa come se fosse un bene primario, e poi col caos che si crea purtroppo non si riesce a godere della recita o della bellezza delle canzoni, per lo meno per due anni di seguito per Deddè è stato così. Son cose carine ed emozionanti se prese come hai fatto tu con amore per il tuo bimbo, pure io gli anni scorsi avevo fatto anche poche foto perché volevo godermelo ma quando si crea questa ressa per fotografare o filmare per me non ha senso.

    RispondiElimina
  3. Le recite sono carine, a me piacciono, ma spesso i bimbi si emozionano, si spaventano... E' bello che festeggino tra di loro. Anche a scuola di Samuele quest'anno hanno fatto così. Cantato, mangiato caramelle e si son scambiati biglietti di auguri tra le varie classi :-)

    RispondiElimina
  4. Mi sembra un'ottima idea, complimenti alla tua scuola!
    E tanti auguri!

    RispondiElimina
  5. @Pollon: Deddè si è divertito molto quest'anno, hanno festeggiato tra di loro e credo che anche questo sia stato importante! Purtroppo Caia non ha partecipato perché si è fatta male :(

    RispondiElimina
  6. @Silvia: anche a me è sembrata un gran bella idea!! Tanti auguri anche a te :)

    RispondiElimina

Non mi piace fare la questuante, per questo ho ingaggiato le "due palle al piede" che sono bravissime: "Lassia un commento, lassia un commento, lassia un commento pe favvore gggrazie"